Perchè un aereo ha colpito il pentagono 2


In the aftermath of 9/11, I have heard many claims that a 757 could not possible have hit the Pentagon because the plane cannot fly so low to the ground at speeds of 500 mph or more. The primary reason given is that ground effect prevents this from happening. Is there any truth to this claim? – Eric I am researching Flight 77 hitting the Pentagon. The aircraft was a Boeing 757-200 traveling 345 mph according to the flight data recorder. Because of damage to light poles about 1500 feet from the building, the leading edge of the wing was about 15-18 feet off the ground at this location. The impact damage at the building is contained below the slab of the second floor, which is 14 feet high. Nothing hit the lawn prior to the building facade. How would ground effect have been overcome for this scenario? – Russell Pickering

  • Your article on ground effect says that it comes into play at a height equivalent to the wingspan of the aircraft, or about 125 ft for a 757. If a 757 tried to fly at low altitude at 500 mph, wouldn't ground effect force it up to at least 125 ft? And if the pilot tried to force the nose down at that speed, wouldn't the aircraft become unstable? I don't think any pilot could control an aircraft like that and hit the Pentagon. No 757 could fly like that, especially the terrorist supposedly flying Flight 11 who was an unskilled amateur pilot yet magically flew with total perfection. – S. R.

We have previously explored one of the most common questions about the attack on the Pentagon on 11 September 2001 in an article about engine wreckage photographed at the site. Another popular question raised by many who doubt the official story of what happened that day concerns the aerodynamic phenomenon known as ground effect. Continua a leggere qui

  • I've seen pictures of engine wreckage at the Pentagon after 9/11. Your site says the engine of a 757 is over 6 feet across but this piece is way smaller than that. Does it prove that whatever hit the Pentagon was not a 757 and the government is lying about it? – Leroy Mulligan

The page you refer to discusses the diameter of the engines used aboard the Boeing 757. What is not explicitly stated in that article is that the dimensions discussed refer only to the maximum diameter of the engine and not the widths of the various components within. Continua a leggere qui e qui e qui

  • What is Storm Shadow? Is it more effective and more accurate than the Tomahawk missile? – Rushad

I assume you must be referring to the Storm Shadow cruise missile that has received some press attention during the recent Operation Iraqi Freedom. The Storm Shadow was designed to meet a British and French requirement for an air-launched long-range precision-guided cruise missile incorporating stealth characteristics and able to penetrate hardened targets. The British requirement was issued by the Royal Air Force under the name Conventionally Armed Stand Off Missile (CASOM), and the contract was awarded to Matra BAe Dynamics (MBD) in 1997. The French version, called SCALP EG, is essentially the same missile but uses a different interface to attach to the parent aircraft. Both missiles were largely based on the earlier French Apache anti-runway weapon but incorporate new guidance systems and warheads. Continua a leggere qui

80 thoughts on “Perchè un aereo ha colpito il pentagono 2

  1. Ihihi, la sindrome colpisce ancora eh? Ha colpito anche Kagliostro oltre te…ho notato. Ci sar

  2. Nel post precedente e in questo ho trovato due tipi di obiezioni a cui va data una risposta definitiva, magari da tenere a mente per il futuro.
    Nel #17 precedente:
    “Quindi non si spiega ancora come abbia fatto… ”
    “Eh no, scusa: se

  3. Manuel,
    il commento di Grendel avrebbe dovuto portarti sulla strada della risposta.
    Ma procediamo per gradi. Qualsiasi cosa sia montata su un aereo ha un nome ed un cognome, anche le viti.

    Tutti i sistemi di bordo quindi sono conosciuti e dai computer e da tutto gli altri sistemi. Diciamo che il funzionamento di un aereo

  4. Una “scatola nera” non ci sta su di un drone: questione di peso ingombro e totale mancanza di spazio.
    a) Si.
    b) Impossibile, guarda le dimensioni e il peso di una “scatola nera”.
    c) Molto difficile: le “scatole nere” sono fatte per sopravvivere a esplosioni, incendi e manipolazioni. Controlla le caratteristiche e la costruzione di un “Flight Recorder”.

    “Visto che

  5. roba da pazzi.
    Sono allibita.
    Sono certa che se dovesse uscire veramente una foto del 757 che impatta, a ‘sto punto direbbero che

  6. Manuel,
    parli di foto adulterate? I compagni ne mettono in giro milioni, anche quelle del pentagono sono abilmente manipolate e ci sono milioni di persone che ci credono.

    Esistono sistemi informatici che tu neanche immagini.
    Ti faccio un esempio stupido. Cancelli un file dall’HD del pc ed io sono in grado di leggerlo. Rompi il disco ed io lo leggi ugualmente. Ci scrivi sopra migliaia di volte, be io lo leggo come fosse nuovo.

    Ricordati e cerca di interpretare, dalle mie conoscenze, con chi stai parlando.

  7. Manuel… ma mi hai letto?
    Io non ho discusso le tue affermazioni “tecniche”, che lascio a chi se ne intende. Io ho chiesto che bisogno c’

  8. I satelliti di sorvaglianza aerea non fanno foto. Sono sensori radar o all’infrarosso. Gli aerei, civili, non sfuggono al controllo. Il motivo per il quale gli Usa ed altre potenze hanno i radar volanti

  9. Per Squitto.
    Prima considerazione, partendo dal presupposto che alla guida del 757 ci fosse un kamikaze: se voleva centrare un altro obiettivo e “per caso”

  10. Se hai visto la foto di un FDR, capirai benissimo che sono troppo grandi e pesanti per essere messi in un drone, sempre che tu sappia di cosa parli quando disquisisci di “droni”.
    Nessun velivolo pu

  11. Manuel,
    non leggi le risposte.

    qui http://ospitalieri.splinder.com/post/8215618#comment-21503482

    qui http://ospitalieri.splinder.com/post/8215618#comment-21506239

    qui
    http://ospitalieri.splinder.com/post/8215618#comment-21507351

    qui
    http://www.splinder.com/myblog/comment/list/8175395#cid-21395323

    1962, 1962.
    stiamo parlando del 1962. A quel periodo non esistevano i moderni sistemi di sorveglianza. In quel periodo forse era fattibile, non negli anni 2000.
    Dato che sei cos

  12. arduous, come tu possa paragonare un aereo esploso in volo poco dopo la partenza e precipitato su abitazioni civili ad un altro lanciato in velocit

  13. un complottista ne deduce che, a parte i pezzi rimasti in mare, saranno stati recuperati una decina di metri cubi di materiale e che al pentagono non ne

  14. chiedilo pure a bisqui: ti pare che con il mediterraneo sotto controllo dei satelliti sovietici, se questi avessero notato un aereo nato che colpiva un aereo civile non avessero divulgato la notizia?

    suvvia, fu un cedimento strutturale. quell’aereo trasportava pesce sottosale e si sa che il sale

  15. @arduous: i carrelli CI sono (quello che ne rimane), gli sportelli CI sono (quello che ne rimane), i pezzi di carlinga CI sono, le ali CI sono (quello che ne rimane), la coda non C’E’ (quello che ne rimane). Da Ari (sulterrorismo.splinder.com) ci sono decine di foto con tanto di confronto con i pezzi originali intatti.
    Mo’ basta cazzate, per

  16. Ephremino piccolino non ci siamo. te lo spiego come se fossi un bimbo, anzi ve lo spiego come se foste bimbi: a te e st’altro saputone di grendel.

    le risposte che oggi danno gli organi competenti statunitensi sono molto simili a quelle che hanno dato quelli italiani (su pressioni americane e francesi naturalmente) per vent’anni e pi

  17. Io capisco perfettamente che tu blateri senza uno straccio di prova pertinente, anzi senza uno straccio di prova punto e basta, as usual.

  18. devo ammettere comunque che siete dotati di fervida fantasia. riuscite ad interpretare i miei commenti in una maniera assolutamente inconcepibile anche per me stesso che li creo…

    bello il fatto dello specchio e di lockerbie-ustica: a saperlo che li avreste interpretati cos

  19. ecco, bravo grendel: documentiamoci sulle origini del partito Ba’ath… documentiamoci documentiamoci ghghgh…

    Saddam Saddam! Perch

  20. Buongiorno a voi,
    Innanzitutto grazie a Grendel, Emile e Squitto per la partecipazione alle risposte.

    Non sono ancora riuscito a capire come mai qui si scatena l’inferno sempre in mia assenza.

  21. Accidenti, Grendel, me la fai troppo ghiotta, non posso non risponderti. Poi basta, prometto!

    Ti quoto:
    “Ok, se la vuoi sapere tutta, l’esperienza

  22. @arduous, giusto due spunti dai quali cominciare a farti una cultura, visto che mi sono rotto di ripetere per mesi sempre le stesse cose:
    1) Amin al-Husseini.
    2) Il partito Ba’ath viene fondato nel’43 a Bagdhad, citt

  23. Avete visto i corpi di quelle povere persone?
    Le bruciature sono conformi alle nuove armi a jonizzazione dell’aria degli USA.

    Quelle che riporta ranucci nel suo ultimo scup.

    Quindi

  24. Inoltre, prima non volevo “spoil the fun”, ma io qualche mese fa ho visto un documentario sull’attacco al pentagono, su Discovery Channel, mica sul canale segreto della massoneria giudaico-americana che governa il mondo…
    Ai nostri esperti di cospirazione, vorrei chiedere come pu

I commenti sono chiusi.