libertà  fondamentali


In questi tempi, è bene ricordarsi di queste parole di libertà , che ci vengono da un periodo forse più buio di questo, e, chissà come mai , dall’America:

In the future days which we seek to make secure, we look forward to a world founded upon four essential human freedoms.
Nei giorni futuri che cerchiamo di rendere sicuri, noi guardiamo avanti a un mondo fondato su quattro essenziali libertà umane.

rockwell speech

rockwell speech

The first is freedom of speech and expression — everywhere in the world.
La prima è la libertà di parola e di espressione — ovunque nel mondo

rockwell worship

rockwell worship

The second is freedom of every person to worship God in his own way — everywhere in the world.
La seconda è la libertà di ogni persona di adorare Dio nel suo proprio modo — ovunque nel mondo

rockwell want

rockwell want

The third is freedom from want, which, translated into world terms, means economic understandings which will secure to every nation a healthy peacetime life for its inhabitants — everywhere in the world.
La terza è la libertà dal bisogno, che, tradotta nei termini del mondo, significa intese economiche che assicureranno a ogni nazione una vita sana e pacifica per i suoi abitanti ovunque nel mondo

rockwell fear

rockwell fear

The fourth is freedom from fear, which, translated into world terms, means a world-wide reduction of armaments to such a point and in such a thorough fashion that no nation will be in a position to commit an act of physical aggression against any neighbor anywhere in the world.
La quarta è la libertà dalla paura, che, tradotta nei termini del mondo, significa una riduzione mondiale degli armamenti ad un tal punto ed a così modo completo che nessuna nazione sarà in condizione di commettere un atto di aggressione fisica contro nessun nazione confinante ovunque nel mondo

That is no vision of a distant millennium. It is a definite basis for a kind of world attainable in our own time and generation. That kind of world is the very antithesis of the so-called “new order” of tyranny which the dictators seek to create with the crash of a bomb.

Questa non è la visione di un millennio distante. È una base definita per un tipo di mondo raggiungibile nel nostro tempo e nella nostra generazione. Questo genere di mondo è l’antitesi stessa del cosiddetto “nuovo ordine” di tirannia che i dittatori cercano di creare con l’esplosione di una bomba.

Presidente degli Stati Uniti d’America Franklin Delano Roosevelt,
Estratto dal messaggio annuale al Congresso del 6 gennaio 1941.
(le immagini sono dell’artista Norman Rockwell della series The Four Freedoms, ispirate dal discorso del presidente)

36 thoughts on “libertà  fondamentali

  1. Ecco, da quanto sopra si deduce che il Grendel arriva e dice ai cristiani: voi siete liberi di seguire la vostra religione e la vostra chiesa, ma la leadership della vostra chiesa deve fare come dico io, senno’ ( ma solo “quando serva” per carita’) coercizione.
    Me’ cojoni, che liberal, direbbe Alexis de Tocqueville in un argot tipico della periferia parigina…

  2. Trovo giustissime queste puntualizzazioni. Anche perchè NON TUTTE le religioni dicono: "a cesare quel che di cesare a dio quel che di dio"…. che è una cosa FONDAMENTALE.. ciao!

  3. peccato che siano proprio gli usa a violare questi principi , per mantenere la loro economia solida.E’ la legge
    dell’equilibrio naturale: se uno sta bene, qualcun’altro deve soffrire.Quindi a tutte queste belle parole aggiungerei il come realizzarlo e per chi vale il discorso (ricordandoci che per ora l’unico paese che ha lanciato la bomba atomico su una nazione ormai sconfitta e piegata sono stati proprio gli usa).Comunque trovo sempre molto interessante il tuo blog e ti ringrazio per il tempo che ci dedichi, nel dialogo si cresce tutti , nel conflitto cresce solo il pi

  4. non bastano le parole di un uomo.
    non bastano i documenti.
    non bastano le campagne d’odio per le vignette.
    non basta la guerra cinquantennale contro Israele.
    non basta la persecuzione religiosa nei paesi islamici.
    non basta.
    perch

  5. Perche’, qualcuno aveva ancora dei dubbi su chi fosse responsabile per l’11 settembre?

    Il problema e’ che quei senza-cervello di Bush, Blair e compagnia sono andati a
    combattere la guerra sbagliata nel Paese sbagliato!

  6. figuriamoci se per i nostri sinistri amici dei terroristi basta basta la confessione Khalid Sheikh Mohammed, come altri prima di me diranno che si tratta di un agente CIA o cavolate simili…C’

  7. Io non dico che gli attacchi dell’undici settembre sono frutto di qualche macchinoso complotto della CIA o della NSA, altamente irrealistico . Oramai

  8. Ma tu sei stato un signore, altro che mazziate! Io sto dicendo la stessa cosa che affermi tu, ovvero che non ci si pu

  9. Ma che c’entra “fidarsi dell’amministrazione Bush”? Non rovesciamo l’ordine temporale delle cose: che l’11/9 fosse stato un attacco terrorista islamico era evidente fino, almeno, dal secondo schianto sulle torri.
    Se si scrivono certe lapalissiane cose,

  10. I deliri di questo bastardo meriterebbero ben altra copertura mediatica.
    Ma i giornali bisogna capirli, sono troppo presi da argomenti veramente seri: Vallettopoli.

  11. Siro, sbagli: Vallettopoli serve a tacere degli scontri in Afghanistan, cui partecipano anche i nostri miltari…guarda caso il buon Pincodilegno da Potenza interviene sempre con i fuochi d’artificio al momento giusto…non fosse che ‘stavolta il raudi gli

  12. Con lo stesso principio espresso da Wax, allora mettiamo in discussione anche il lavoro delle Procure e il rapporti magistratura/politica.
    L’ex agente Mithrokin, Scaramella,

  13. Wax,
    a parte che concordo pienamente con Monica, il tuo ragionamento sarebbe giusto se per esempio la sinistra fosse insorta nello stesso modo per le missioni in Bosnia, Kosovo (regioni musulmane) o in Somalia. Peccato che si usano sempre due pesi e due misure a seconda della convenienza.
    C’

  14. Hermes: se Bush mi dicesse che a capo degli attentati c’eri tu, io non gli crederei semplicemente perch

I commenti sono chiusi.